FINALI IV°TORNEO “VOLONTARI DELLA SOLIDARIETA’”

 

Partita del 16/12/2014 ore 20:30
RISULTATO
VDS 6
8 Mori ODF 13

 

Giornata di verdetti. E la prima partita ne offre subito uno netto e forte. E’ infatti servito un solo tempo, ai ragazzi 8 Mori di Stefano Pinna per chiudere questa partita. Peccato per i bravi atleti della VDS, ma presentarsi ad una finale con soli cinque giocatori, tra cui la mancanza del portiere, è stato letale. Beninteso i rosso-blù di Pinna e compagni, hanno giocano la loro bella partita senza rubar nulla, mostrando la loro forza dettata da un complesso autorevole, ed impreziosita da un bravissimo Andrea Figus, che ha messo una seria ipoteca sulla classifica marcatori con le 11 reti realizzate quest’oggi, che fanno lievitare a quota 48 le realizzazioni complessive, un bottino di tutto rispetto difficilmente raggiungibile. Se oltretutto si aggiunge l’infortunio occorso a Sanna che lo ha costretto a lasciare il campo, ci rendiamo conto che una partita affrontata con quattro elementi, ancor più trattandosi di una finale, è impossibile per chiunque riuscire a gestirla. La partenza è comunque per i ragazzi di Fadda, con un pallonetto che Di Pasquale manda alto di poco. Insistono i verde-blu con Sanna che serve il compagno Cherchi il quale trova la rete del vantaggio. Replica senza attesa di Simbula, libera Figus, diagonale e palla che si insacca nell’angolino. Insiste ancora Simbula, vero motorino degli 8 Mori, tiro deviato. Ancora Simbula, tambureggiante serve una palla deliziosa a Manca che sfodera un poderoso tiro collocandolo dentro il set sotto l’incrocio dei pali. Reagisce la VDS con Di Pasquale con un servizio su Sanna, chiude bene il bravissimo De Santis. Insiste Cherchi per Di Pasquale che realizza il gol del pari. Bella e piacevole questo primo incontro di finale, con squadre che si divertono giocando con il giusto agonismo senza che la tensione prenda il sopravvento. Bravo Mascia, portiere di turno, a svettare una bella incursione del solito Simbula, e sul rovesciamento di fronte, è il capitano Fadda che porta nuovamente in vantaggio i suoi. Sembrano i verde-blù poter controllare la partita, ma una palla destinata sul fondo e deviata da Manca, inganna Mascia e riporta le squadre in parità. Qui probabilmente emerge il limite VDS di quest’oggi, rendersi conto di non avere una valida alternativa che difende la porta, rendendo vane le belle incursioni proposte in avanti, non da certo fiducia e quella giusta carica per affrontare al meglio la partita. Anche se Mascia fa del suo meglio chiudendo su Figus presentatosi solo davanti a lui. Con l’aggiunta tra l’altro di un portiere in giornata sul versante 8 Mori, quel De Santis che arpiona palloni su palloni , come quello portato via dai piedi del solito bravissimo Di Pasquale servito benissimo da Sanna dopo una bella discesa. Ma è il bomber che inizia il suo show di reti e raffinatezze, con un gol impossibile su palla recuperata praticamente sulla linea di fondo, bellissimo. Ancora bravo Mascia a chiudere su Baldassarri, e subito dopo, ancora un grande intervento su una punizione bomba di Figus fischiata per un fallo di Cherchi. Un consiglio per Mascia, viste le notevoli qualità espresse oggi in questo difficile ruolo, perché non si presenta al prossimo Torneo nelle vesti di portiere? Lo ricordavamo in quel ruolo a 7-10 anni!!! Oltre la battuta comunque è ancora Mascia protagonista di un altro bell’intervento salva porta. E’ ancora Di Pasquale protagonista, ma il bravo attaccante VDS sprecala rete del pari facendosi respingere una palla da un De Santis super. Sul fronte opposto è ancora Figus che realizza il doppio vantaggio su imbeccata di Manca, molto bravo anche quest’oggi. Si ripropone il bomber con una girata, fuori di poco. Risponde Cherchi con un bel tiro deviato da De Santis, che si ripropone meravigliosamente su una bella incursione di Sanna portandogli via la palla. Insiste la VDS e continua a sprecare palloni si palloni in una giornata dove nulla ha girato per il verso giusto. Gran palo di Figus, e grande ancora De Santis su tiro di Fadda. Sono gli 8 Mori che vanno ancora a segno con una bellissima azione orchestrata da Simbula per Manca che serve il Bomber, bellissimo gol, fantastica azione. Il 2 T° si riapre con una lancio su punizione di Cherchi per Mascia passato nel ruolo di attaccante, tiro fuori di poco. Ma è ancora Figus che realizza su un veloce contropiede una rete che serve più a salvaguardare la sua leadership che non il terzo posto per la sua squadra, ormai acquisito, tanto più che l’infortunio di Sanna ha lasciato in campo solo quattro giocatori VDS, accentuand l’impossibilità di raddrizzare la partita. La restante cronaca la lasciamo la fervida immaginazione degli assenti, dove null’altro vi è da aggiungere se non la sequenza di reti messe a segno da Figus per rendere irraggiungibile la vetta della classifica.

 

 

Partita del 16/12/2014 ore 21:30
RISULTATO dcr
San Karalis 11
I Gladiatori 9

 

Finalissima doveva essere, finalissima è stata. In tutti i sensi, nel gioco, nella grinta, nella sportività, nella spettacolarità, nelle individualità, ed infine, Dulcis in Fundo, nell’incertezza dei rigori. Il San Karalis favoritissimo alla vigilia ha si vinto la sfida , ma ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per domare la compagine de I Gladiatori, mai doma, il lontano parente, meglio dire la bellissima copia di quella squadra incontrata nel girone di qualificazione. Sfide nella sfida, con i numeri uno che si contendono il Trofeo del miglior portiere, con Gabriele Pinna che, a distanza, deve vedersela per la classifica marcatori con Figus. Quattro i verdetti emersi: San Karalis vincitore del Torneo 2014 targato VDS, sicuramente il più bello e spettacolare di tutti quelli svolti sino ad oggi; un grande Fabio Falgio, I Gladiatori, che si aggiudica il Trofeo dei portieri meno battuti con 42 reti subite contro le 46 del bravissimo Luca De Santis, 8 Mori ODF; Andrea Figus, 8 Mori ODF, che dall’alto dei suoi 48 gol lascia dietro il fortissimo Gabriele Pinna, San Karalis, di sei lunghezze. Verrebbe da recriminare sulle 11 reti annullate a Pinna, nello scontro con gli stessi avversari ritrovati quest’oggi, ma ad onor del vero a Figus sono mancate almeno quattro partite disertate per un brutto infortunio subito durante il Torneo. La legge della giusta equità è qui applicata alla perfezione, quindi nessuno spazio ad alcuna recriminazione, per nessuno, tanto meno se il maestoso Gabriele Pinna, potrà fregiarsi e consolarsi con il verdetto unanime ed inequivocabile di miglior giocatore del Torneo, un gradino sopra il bravissimo Alessandro Marongiu, I Gladiatori.

Partenza sprint per il S. Karalis con Cogoni che impegna severamente Falgio. Ancora grande azione di Cogoni che ruba palla a centrocampo, serve Pinna il quale la prolunga per A. Farci; grande azione, gran gol. Rispondono i rossi con Contu, diagonale fuori di poco. Ancora I Gladiatori con Marongiu, ancora fuori. Tesse il S. Karalis una nuova e fantastica trama con A. Farci per Pinna che finalizza su Concas il quale salta il portiere e raddoppia per i gialli, ancora una grande azione, tutto di prima, forse la più bella azione del Torneo. Sempre Concas,spinge fortissimo, fuori di poco. Riprovano i Gladiatori con F Pinna ma Figus mette in mostra le sue qualità. Si ripropone G. Pinna fuori di un soffio. E’ il turno di Marongiu, palla in angolo. Veramente una bella partita con attacchi veloci e velocissimi capovolgimenti di campo. E’infatti Figus ch interviene alla grandissima sulle gambe di Marongiu. Ancora un’azione da antologia, con G. Pinna protagonista; ruba palla, doppio passo lancio in direzione di A Farci che con una bomba lascia Falgio impietrito. 3-0 che non lascia spazio a discussioni. Sembrava di assistere alla partita fotocopia delle qualificazioni. Ma ci pensa subito Marongiu ad accorciare le distanze con un fantastico pallonetto che scavalca Figus. Insistono i rossi con una bella discesa di F Pinna, che termina alto di poco. Ma è ancora e sempre Gabry che trova la via della rete, portando a tre la distanza sui I Gladiatori. Insiste Concas , fuori di poco. Prova Marongiu ma Figus chiude alla grande, come grande è la risposta di Falgio su tiro del bravo Garau. Si riapre con una grande discesa di F Pinna per i rossi Gladiatori, gran gol. Prova Marras S. Karalis, fuori. Ancora Marongiu si ripropone in velocità, chiude in angolo Concas. Un gran tiro di Cogoni, ispiratore delle ripartenze gialle, esalta l’abilità di un grande Falgio. E si esaltano ancora le qualità di un indomito Concas autore di una bellissima discesa chiusa male da A Farci. Bellissima e avvincente questa finalissima che crea qualche tensione agonistica che mai sfocia in cattiveria, ma elettrizza e cattura i presenti, con una coinvolgente emozione crescente. Bravo Marongiu ad impegnare Figus, e altrettanto bravo A Farci a creare una bella opportunità alla quale i suoi non credono. Ancora un grandissimo Figus sventa una palla gol per I Gladiatori, e sul capovolgimento A Farci non riesce ad agganciare. La partita sembra chiusa, ma crescono improvvisamente I Gladiatori mentre subentra la paura nei gialli di Farci, che indietreggiano e subiscono la pressione avversaria. Infatti, da un angolo di F Pinna, Marongiu, sempre lui, toglie dal suo cilindro un gran gol che raddoppia le energie dei suoi, e in una gran galoppata ancora F Pinna offre la seconda bellissima opportunità a Marongiu che non sbaglia, fantastica azione. Incredibile, si ritorna in parità in una partita che pareva chiusa, tutto da rifare. E rifà tutto il talento giallo, quel Gabry che si inventa un gol con un tiro da fermo, e ancora Gabry si inventa un gran tiro non trattenuto da Falgio dove l’accorrente N Farci butta dentro un bel diagonale, riportando a + 2 il vantaggio. Ancora G Pinna, salva Falgio. Partita oramai chiusa? Assolutamente no, no sino a quando Marongiu e compagni hanno una briciola di energia da spendere. Un applauso noi comunque lo facciamo allo spirito di squadra e onestà sportiva del gruppo de I Gladiatori, che hanno ruotato con i cambi senza escludere nessuno, anche in un così difficile frangente dove chiunque avrebbe messo in campo solo pezzi pregiati. Crediamo, sia questa la vera vittoria in un Torneo con spirito Solidale, FANTASTICI. Si riparte con una triangolazione F Pinna-Marongiu-F Pinna, con palla in rete che ridà vigore ai ragazzi di Falgio. E’ ancora Gabry che prova senza troppa fortuna. Ma la fortuna gira rosso, per mano di un bravissimo, anche quest’oggi, F Pinna che realizza la rete del definitivo pari. Incredibile in una partita chiusa per i gialli S Karalis, non una, non due, ma tre volte. A nulla valgono le sfuriate di Concas prima, tiro fuori, e G Pinna, con palla persa da Cogoni, dopo. Con il risultato che rimane inchiodato sul 6-6. L’ultima perla , come in un disegno preconfezionato, la rilasciano Gabriele Pinna, simbolo di bravura e concretezza in attacco, gran punizione ad esaltare le notevoli qualità di Falgio: come dire miglior giocatore contro in miglior portiere, scontro terminato in parità. Si va ai rigori dove il San Karalis non sbaglia:

                           San Karalis                                                           I Gladiatori

Nicola Farci rete                                                                   Saderis rete

Andrea Farci rete                                                              Marongiu rete

Cogoni rete                                                                       Contu fuori

Gabriele Pinna rete                                                         Francesco Pinna rete

Garau rete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: